Call Center 800.466.466 / 041.96.555.30

Guasti servizio idrico 800.896.960

Autolettura contatore idrico 800.212.742

Asporto ingombranti 800.811.333

Altri

Pubblicazioni

  • Fondazione Cogeme – con il contributo di Fondazione Cariplo e il supporto di diversi attori istituzionali e associazioni, tra cui Kyoto Club – ha istituito il premio “Verso un’economia circolare” al quale hanno partecipato moltissimi enti locali e realtà del mondo produttivo.
    In particolare, Veritas è stata premiata per il progetto per la tracciabilità e certificazione della filiera del legno dai rifiuti urbani e si conclude con il riciclaggio – tramite produzione di pannelli in truciolare da legno – da parte della fabbrica Fantoni. Sono stati certificati flussi di filiera pari all’85,8% del rifiuto totale delle 540.000 tonnellate di rifiuti urbani e sono state raccolte e recuperate 10.153 tonnellate di legno, utilizzate da Fantoni per la produzione di mobili per l’ufficio, pannelli truciolari e pannelli in fibra di legno prodotti con una percentuale di riciclabilità dall’80 al 98%.

  • Esiste una relazione tra i rifiuti presenti in centro storico e la popolazione di gabbiani reali?
    Per rispondere al quesito, il Corila – su incarico di Veritas – ha svolto un’indagine nei sestieri più popolosi, Castello e Cannaregio. Grazie a rilievi effettuati sul campo dai ricercatori, si è potuto verificare come i gabbiani siano diminuiti dopo l’introduzione del nuovo metodo di raccolta, metodo che ha portato a ridurre significativamente i rifiuti per strada e, contemporaneamente, a favorire il decoro e l’igiene urbana.
    Un anno di studio, da dicembre 2017 a novembre 2018, presentato in questo rapporto.

  • I bilanci di rendicontazione sono documenti importanti perché consentono di valutare con attenzione i progressi che le organizzazioni fanno.
    Apprezzare e misurare le evoluzioni dei servizi pubblici essenziali che Veritas garantisce al suo territorio è quindi utile e importante per chi ha a cuore l’ambiente e la sua protezione. Infatti ridurre gli impatti delle attività che vengono svolte e adottare comportamenti complessivamente adeguati è alla base di una economia sostenibile, la più grande sfida del secolo in cui viviamo.
    In questo bilancio di sostenibilità infine si può anche apprezzare, tra le righe e i numeri, quanto lavoro fanno le donne e gli uomini del Gruppo Veritas, sempre più uniti nel raggiungimento di eccellenza nei servizi che vengono erogati.

  • Chi è Veritas? Quali servizi fornisce? In quale territorio opera?
    Nata nel 2007, Veritas è una società pubblica di proprietà dei 51 Comuni soci che eroga servizi idrici integrati e ambientali nell'area metropolitana di Venezia e della provincia di Treviso.
    Sicurezza, legalità, innovazione, competenza, protezione dell'ambiente, sostenibilità, orientamento al servizio sono alla base dell'impegno quotidiano dell'azienda, definendone la strategia imprenditoriale e ambientale che trae origine dalla stessa natura pubblica della società.

  • Veritas ha deciso di tracciare le filiere dei rifiuti: ciò significa che il rifiuto viene seguito, pesato e registrato dal momento del conferimento fino al trattamento e al suo riutilizzo. Oltre a valutare l’efficacia complessiva del sistema di raccolta, tracciare i rifiuti permette sia di rendere trasparente il loro processo di gestione e trattamento, sia di determinare l’effettivo recupero del rifiuto differenziato e l’energia necessaria per trattarlo. Qui sono pubblicate tutte le certificazioni di filiera conseguite da Veritas.

  • Protezione dell’ambiente e corretto impiego delle risorse sono alla base della strategia imprenditoriale e ambientale del Gruppo Veritas che eroga servizi pubblici essenziali come la raccolta dei rifiuti, il servizio idrico integrato e altri servizi urbani collettivi.
    In un ambito territoriale complesso (assegnato per legge), dalle molteplici esigenze, con specificità e specialità uniche al mondo, il Gruppo opera da un lato per proteggere le fonti di approvvigionamento idriche, sviluppare le reti di distribuzione dell’acqua, gestire le reti fognarie e gli impianti di depurazione, dall’altro per efficientare i servizi prodotti ed erogati, introdurre sistemi organizzativi adeguati e crescentemente protettivi e aumentare il grado di soddisfazione degli utenti e la loro responsabilizzazione.