Call Center 800.466.466 / 041.96.555.30

Guasti servizio idrico 800.896.960

Autolettura contatore idrico 800.212.742

Asporto ingombranti 800.811.333

Altri

Rinnovata la collaborazione tra Enel e Ecoprogetto per la valorizzazione del Css

Martedì 27 Dicembre 2016

Rifiuti

Si rafforza, con un nuovo obiettivo, la collaborazione tra Enel Produzione ed Ecoprogetto Venezia.
Le due società, infatti, hanno rinnovato l’accordo che, seppure in assenza degli incentivi legati ai certificati verdi, permetterà di proseguire l’esperienza della valorizzazione del Css – combustibile solido secondario prodotto da Ecoprogetto Venezia presso la centrale termoelettrica “A. Palladio” di Fusina di Enel Produzione.
Enel Produzione ed Ecoprogetto Venezia si sono inoltre impegnate a incrementare, previo ottenimento di tutte le autorizzazioni necessarie, la quantità di Css utilizzato, passando dalle attuali 70.000 tonnellate anno alle 100.000 t/a.

L’accordo è stato firmato da Giuseppe Molina, presidente e consigliere delegato di Enel Produzione spa, e da Adriano Tolomei, amministratore delegato e direttore generale di Ecoprogetto Venezia srl e rientra tra gli obiettivi delle due aziende che puntano a valorizzare la propria sostenibilità ambientale, contenimento delle risorse primarie, e all’efficienza energetica.
Si consolida così l’esperienza avviata nel 2007 e che ha prodotto ottimi risultati per la gestione sostenibile dei rifiuti della provincia di Venezia: l’ulteriore aumento del Css permetterà di rendere autosufficiente il ciclo locale di produzione.

Sarà infatti possibile utilizzare presso la centrale Enel di Fusina tutta l’attuale produzione di Css derivante dal rifiuto urbano residuo, pari a circa 85.000 tonnellate, evitando il suo riuso presso impianti esteri, specialmente cementifici e/o centrali termoelettriche, con rilevanti costi economici e ambientali, soprattutto per le emissioni dovute al trasporto su gomma fino all’impianto finale.
Gli accordi sottoscritti rivestono quindi una notevole importanza strategica e hanno un particolare significato ambientale essendo i due impianti (Enel e Ecoprogetto) di prossimità, data la distanza di soli 3 km l’uno dall’altro.

Di recente il Gruppo Veritas, attraverso la misurazione puntuale e la tracciabilità di tutti i flussi dei rifiuti urbani raccolti, può certificare con trasparenza, grazie allo studio condotto attraverso soggetti esterni e indipendenti, che in virtù dell’incremento delle raccolte differenziate il rifiuto conferito in discarica nel 2015 è stato il 2,2% rispetto al rifiuto complessivamente prodotto.

La collaborazione tra Enel e Ecoprogetto, per la valorizzazione del Css in cocombustione con il carbone, è considerata una vera e propria best practice nazionale e internazionale e recentemente ha ricevuto il premio di eccellenza conferito da Italian Resilience Award proprio per la gestione sostenibile delle risorse, l’innovativo sistema di monitoraggio dei materiali e dell’energia nonché per il contributo alla riduzione dei gas climalteranti.

Grazie alla continua collaborazione tra le due aziende si può ipotizzare, con il contributo di enti, istituzioni e soprattutto cittadini, di rendere autosufficiente la valorizzazione energetica del rifiuto urbano residuo prodotto dalla Città metropolitana di Venezia senza ricorrere a impianti localizzati fuori dalla Regione Veneto.