Dall'1 luglio le domande per il bonus sociale idrico, per le famiglie economicamente disagiate

Venerdì 22 Giugno 2018

Acqua Zero Branco

A partire dall’1 luglio 2018 è possibile presentare al proprio Comune di residenza la richiesta di bonus sociale idrico.
È uno sconto sulla bolletta idrica, riservato alle le famiglie in condizioni di disagio economico, istituito dall’Autorità di regolazione di energia reti e ambiente (delibera 897/2017/R/idr, a seguito della previsione del Dpcm 13 ottobre 2016), pari al costo di 18,25 mc annui per ciascun componente il nucleo familiare. Si tratta di 50 litri al giorno, la quantità minima – stabilita per legge – necessaria per soddisfare le esigenze quotidiane di una famiglia media.
Lo sconto nella bolletta sarà comunque riconosciuto agli aventi diritto a partire dall’1 gennaio 2018.


Il bonus sociale idrico

Chi può richiederlo

Possono richiedere il bonus idrico le utenze domestiche residenti, in situazione di disagio economico, che presentino le medesime condizioni previste per l’accesso ai bonus elettrico e gas:

  • nucleo familiare con indicatore Isee non superiore a 8.107,50 euro;
  • nucleo familiare con almeno quattro figli a carico e indicatore Isee non superiore a 20.000 euro.


Come richiederlo

La richiesta del bonus deve essere presentata al proprio Comune di residenza o eventualmente ai Caaf o altri istituti autorizzati, insieme a quella per i bonus gas ed  energia elettrica, utilizzando gli stessi moduli.
Sono richieste informazioni relative a utenza, residenza, stato di famiglia e caratteristiche del contratto di fornitura (reperibili nelle bollette), oltre alla documentazione Isee.
Una volta inoltrata la richiesta, i Comuni verificheranno l’esistenza dei requisiti di ammissibilità.
La modulistica da presentare ai Comuni di residenza o ai Caaf autorizzati è scaricabile dal sito dell’Autorità di regolazione reti e ambiente – Arera.


Accettazione della richiesta

Il Comune comunicherà all'utente l'ammissione o meno all'agevolazione e ai bonus elettrico e gas (se richiesti), dal momento che le tre agevolazioni sono cumulabili.


Erogazione del bonus

Se la domanda sarà accettata, e dopo le verifiche di competenza, Veritas erogherà il bonus sociale idrico con queste modalità:

  • nella prima bolletta utile, per chi la riceve direttamente;
  • in un’unica soluzione, per chi vive in condominio e non ha un’utenza intestata direttamente.

Il bonus sarà valido per 12 mesi e potrà essere rinnovato a richiesta, in caso di permanenza delle condizioni previste.


Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Autorità di regolazione di energia reti e ambiente (Arera)  www.arera.it.
Chiarimenti sulle procedure di accesso al bonus sociale idrico possono anche essere richiesti a: