Call Center 800.466.466

Guasti idrico 800.896.960

Autolettura idrica 800.212.742

Ingombranti 800.811.333

Manutenzione urbana 800.111.172

Altri

50 milioni dalla BEI per il potenziamento di sistemi e impianti di depurazione dei reflui di Veritas

Giovedì 4 Agosto 2022

Acqua

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) finanzia con 50 milioni di euro il programma di investimenti quadriennale di Veritas, la società interamente pubblica che gestisce il servizio idrico integrato nell'area del Consiglio di Bacino Laguna di Venezia, che comprende 29 Comuni della Città metropolitana di Venezia e 7 della provincia di Treviso (Veneto, Italia).

“Migliorare l’efficienza del sistema di raccolta e trattamento delle acque reflue è fondamentale non solo per ridurre l’inquinamento e i rischi per la salute umana, ma anche per restituire all’ambiente un’acqua più pulita,” ha commentato Gelsomina Vigliotti, vicepresidente BEI. “La BEI è uno dei maggiori finanziatori del settore idrico a livello mondiale e l’operazione firmata con Veritas conferma ancora una volta l’impegno della Banca dell’UE a favore delle imprese radicate nel territorio per rafforzare servizi chiave per le comunità locali.” 

“Una sempre più efficiente depurazione delle acque reflue consente alle persone di vivere in un ambiente migliore, soprattutto in un territorio molto delicato e molto frequentato come la Laguna di Venezia”, dice Vladimiro Agostini, presidente di Veritas, “ed è anche grazie alla depurazione se l’intero litorale veneziano può far sventolare da anni le Bandiere blu, che certificano l’ottima qualità del mare, delle acque e dei servizi offerti. La tutela del territorio e delle risorse idriche è la priorità assoluta, per chi come noi si occupa di ambiente. Il finanziamento che la BEI ha nuovamente concesso a Veritas è un altro importante passo verso la protezione dell’ambiente e il riciclo delle acque depurata finalizzando anche il risparmio della preziosa risorsa idrica, soprattutto quando anche queste acque si potranno riusare direttamente.”

L'obiettivo del progetto è aumentare l’efficienza del sistema di raccolta e trattamento delle acque reflue e la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria necessari a migliorare l’efficienza delle reti idriche e degli impianti di depurazione pubblici, a beneficio di oltre 1,5 milioni di persone, che comprendono anche i cosiddetti abitanti equivalenti, cioè lavoratori, turisti, pendolari e studenti. Inoltre, sono previsti investimenti in infrastrutture per la gestione delle acque meteoriche e in sistemi di drenaggio urbano proprio per limitare il sovraccarico della rete fognaria in caso di intense piogge e migliorare la resilienza delle infrastrutture nei confronti di eventi meteorologici estremi.

Gli interventi sono in linea con gli accordi di Parigi e con gli obiettivi della Climate Bank Roadmap della BEI.  La BEI è la Banca del Clima dell’Unione Europea, nonché uno dei maggiori finanziatori del settore idrico a livello mondiale, con più di 1.600 progetti e circa €79 miliardi di finanziamenti erogati. Il presente finanziamento a Veritas, il secondo ricevuto dalla BEI, si aggiunge a quelli recentemente firmati con Iniziative Bresciane (IBRE), BrianzAcque (BA), Gruppo CAP, Tea Spa e Alfa S.r.l.