Call Center 800.466.466 / 041.96.555.30

Guasti servizio idrico 800.896.960

Autolettura contatore idrico 800.212.742

Asporto ingombranti 800.811.333

Altri

Scopri il tesoro che c'è nei rifiuti

Ci sono troppi scarti all'interno delle raccolte differenziate e ci sono ancora troppi materiali differenziabili nel rifiuto secco. Nel territorio metropolitano di Venezia, in un anno sono raccolti mediamente per abitante:

> 68,5 kg di carta cartone e Tetra Pak;
> 82,5 kg di vetro plastica e lattine;
> 101,5 kg di frazione umida.

Un buon risultato, dal momento che la grande maggioranza dei Comuni supera il 65% di differenziata, con punte di eccellenza che superano l'80%.

Ma solo facendo un po’ di attenzione, nel nostro territorio la percentuale media di differenziata potrebbe facilmente arrivare all’85%, con una sensibile diminuzione dei costi del servizio, quindi delle bollette.

Come? Semplicemente evitando di buttare nel secco materiali che potrebbero essere differenziati. Ogni cittadino, infatti, potrebbe togliere mediamente dal secco e trasferire ogni anno nei contenitori della differenziata altri:

> 36 kg di carta cartone e Tetra Pak;
> 53 kg di vetro plastica e lattine;
> 21,5 kg di frazione umida.

oltre a stracci e indumenti, legno, medicinali, materiale edile e piccoli Raee.
 

Come differenziare bene

> il Tetra Pak (il materiali con cui sono fatti i contenitori di latte, vino, succhi di frutta e passata di pomodoro) deve essere risciacquato e conferito con carta e cartone;

> i cartoni per la pizza unti, i tovaglioli di carta sporchi, gli scarti e gli avanzi di cibo vanno nel rifiuto umido;

> la carta oleata o sporca non è riciclabile e deve essere gettata nel secco;

piatti e bicchieri di plastica usa e getta devono essere conferiti (senza residui di cibo) insieme a vetro plastica e lattine;

> posate di plastica, bicchieri di vetro e cristallo, Pirex e oggetti di terracotta e ceramica (i piatti rotti) non sono riciclabili, devono essere gettati nel secco;

> indumenti e stracci puliti vanno conferiti nei contenitori gestiti dalle associazioni che li raccolgono.
 

Leggi il volantino sulla campagna

Per saperne di più, scarica il pdf della brochure su come differenziare.